Dal 2021 stop al recupero accise per i mezzi euro 3 ed euro 4

Il Documento di programma di Bilancio approvato il 15 ottobre dal Consiglio dei ministri elimina la riduzione dell’accisa sul gasolio concessa all’autotrasporto ai veicoli industriali con motore Euro 3 o Euro IV. Ma non è ancora un provvedimento definitivo.

Dopo settimane indiscrezioni e allarmi da parte delle associazioni degli autotrasportatori, pare che il Governo abbia preso una decisione sulla riduzione delle accise per le imprese di autotrasporto, che non piacerà agli operatori. Infatti, il Documento di programma del Bilancio approvato dal Consiglio dei ministri elimina questo beneficio per i veicoli industriali con motore Euro 3 ed Euro IV (le classi sotto l’Euro 3 sono già escluse) dal 2021. Il Governo ha inserito questo provvedimento nel capitolo della promozione della sostenibilità ambientale, insieme con l’introduzione di un’imposta sugli imballaggi in plastica (che entrerà in vigore nel giugno del 2020). Ma non è ancora certo che tutti i provvedimenti scritti nel Documento saranno effettivamente attuati, perché l’approvazione del Consiglio dei ministri è avvenuta “salvo intese”, quindi lasciando aperti spazi di trattativa. Ora le associazioni di categoria inizieranno una vertenza, preannunciato già nelle scorse settimane.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *