Pedaggio in tutta Europa con un unico box

T-Systems International GmbH, Daimler AG e DKV EURO SERVICE GmbH + Co. KG hanno costituito una joint venture per la creazione e la fornitura di servizi europei di telepedaggio (“SET”) per i veicoli con peso superiore a 3,5 t. Tutte le autorità antitrust competenti avevano in passato dato il via libera alla costituzione della joint venture.

Daimler AG e DKV EURO SERVICE GmbH + Co. KG hanno poi aderito come soci alla T-Systems EETS GmbH che è già stata registrata come società fornitrice di servizi SET. La ragione sociale della joint venture è Toll4Europe GmbH e il suo obiettivo è quello di ridurre la complessità tra Toll Charger e Service Provider. Aderendo alla piattaforma della Toll4Europe GmbH, i Service Provider di qualsiasi dimensione avranno la possibilità di proporsi ai propri clienti come partner commerciali e offrire loro il servizio SET.

T-Systems detiene il 55 percento della Toll4Europe, Daimler ha il 30 percento mentre DKV partecipa con il 15 percento. La gestione aziendale della Toll4Europe compete pertanto alla T-Systems, che apporta nella joint venture più di 14 anni di esperienza nel campo dei pedaggi e, oltre agli aspetti tecnici, è responsabile della distribuzione ai Service Provider. Daimler conferisce la competenza per la futura integrazione dell’On-Board Unit nel veicolo. DKV contribuisce con oltre 25 anni di esperienza nel settore del pedaggio e con il know-how maturato nell’ambito del conteggio di 30 pedaggi europei per attualmente 140.000 clienti.

Sono cosi creati i presupposti necessari per l’implementazione tecnica dell’unico box pedaggio previsto per i sistemi di pedaggio europei. L’introduzione di un box utilizzabile in tutta Europa è in programma per il 2018. Al lancio sul mercato il box dovrà coprire i pedaggi in Belgio, Germania, Francia, Austria e Polonia. Italia, Portogallo, Spagna e Ungheria verranno annessi se possibile al lancio sul mercato o subito dopo. Nel medio termine tutti i pedaggi stradali, di gallerie e ponti oggi e in futuro previsti in Europa potranno essere rilevati con un unico dispositivo.